Quando progettare la formazione non può prescindere dal realizzare la formazione

La cosa più difficile per le organizzazioni è lavorare come una squadra e comprendere che qualcuno è sempre il fornitore interno di qualcun altro. Se questa verità non viene compresa, può succedere… dico può…., che chi scrive i progetti appaghi un proprio interesse e vanità per la bella scrittura e la conoscenza teorica di contenuti e metodologie didattiche, a prescindere dalla capacità di realizzare le attività previste.

E’ necessario che chi incontra le aziende o le persone (il commerciale), chi progetta (la progettazione) e chi realizza (la gestione) sia allineato con i colleghi. Solo così si possono ottenere risultati di qualità.

…ma la qualità è importante? per me sì. La questione è di natura etica e pragmatica allo stesso tempo. La qualità è uno status dell’anima e delle mente delle organizzazioni e quindi tutte le attività, da quelle più semplici a quelle più complesse, possono  e devono essere di qualità. La parte pragmatica che c’è in me mi fa dire che non tutti i progetti devono avere i fiocchi e controfiocchi perché a volte non ci sono i soldi per fare tutto; tuttavia si può lavorare bene anche in condizioni di “sobrietà”.

La mia personale sfida quotidiana è trasmettere ai collaboratori quanto sia importante l’onestà intellettuale nel lavorare con i colleghi, i fornitori ed i clienti: seminare bene per raccogliere domani, dopodomani e ancora oltre….

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...