I ladri di tempo

Sono terrorizzata da quelli che ti chiedono: hai un minuto? Questo succede indifferentemente se sei al telefono e intanto vedi comparire una chat che occhieggia insistente, oppure sei in ufficio con la porta chiusa (segno inequivocabile che sei occupata, a volte anche con persone), oppure stai andando o uscendo dal bagno e trovi qualcuno appostato, oppure stai passando in corridoio e cadi in qualche trappola vietnamita…. insomma: come sopravvivere?

Venerdì scorso alle 17.50 una collega mi ha chiesto 5 minuti – ok ma questa sera alle 18 devo andare (caspita! Mi aspetta il premio della pizza a fine settimana con mio marito…), non preoccuparti, mi ha detto…. Alle 19.30 ero ancora là, per fortuna qualcuno doveva chiudere e sono scappata.

Cavalli di battaglia tipici dei ladri di tempo:

1. Ti devo parlare di una cosa: in realtà cercano da te la soluzione

2. Mi metti una firma? Visto che sono qui ne approfitto per… Pretesti per parlarti di cose assolutamente inutili ma così si sentono considerati

3. Richiesta di info: risposta, controrisposta – … ma io farei in altro modo – e lì inizia una disquisizione sul perchè non va bene la tua risposta…. E intanto il tempo passa

4. Urgente! Ci dobbiamo parlare! Spesso ti viene scaricato addosso il ritardo, e spesso l’inefficacia, con cui è stata gestita una cosa qualsiasi…

5. Hai un minuto? No avrei da fare. Guarda è solo per dirti…. – Se non sei cattiva ti fagocita

6…7… 8… 9….

Sto imparando a stroncarli: ci si deve pur salvare!

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...