C’è poco da ridere ovvero cose che succedono

Qualche volta succede che ci facciamo delle gran risate perché la gente è sorprendente. Vi racconto alcune cose successe:

Ad una collega arriva una telefonata da una signora piuttosto arrabbiata perché un dipendente della sua azienda aveva seguito il corso sbagliato e quindi noi dovevamo fargli frequentare di nuovo quello giusto. Cosa era accaduto? Due signori della stessa azienda si presentano ma uno è in ritardo. Tutti e due firmano in momenti diversi il registro di presenza e a tutti e due viene indicata la sala. Ma il secondo signore, non visto, s’infila nella sala sbagliata e segue tutta la mattina un altro corso. Tornato in azienda chiede al suo compagno di classe dove fosse perché non l’aveva visto e così scopre di aver frequentato il corso sbagliato. La collega che aveva preso la telefonata ci aveva messo un po’ a capire cosa fosse accaduto perché a lei risultava un registro firmato da tutte e due le persone e, scoperto l’inghippo, aveva faticato molto per controllare una risata intanto che veniva insultata dall’altro capo del filo. Ma il cliente ha sempre ragione e quindi una soluzione è stata trovata.

Consiglio di Amministrazione: tutti i consiglieri seduti con davanti la cartellina della società. Entra un signore trafelato che, confortato nel vedere la stessa cartellina che lui tiene in mano, prende velocemente posto al tavolo. In realtà sfiora solo la sedia perché 16 occhi lo fulminano e lui capisce di non essere nella sala giusta. Con uno scatto di reni si alza e frettolosamente se ne va salutando educatamente. Il CdA riprende (l’accaduto non sarà verbalizzato).

Un docente arriva e, scusandosi del leggero ritardo, chiede in quale aula deve andare. Momento di smarrimento in segreteria… Tutto sotto controllo, il docente era solo in anticipo di un mese.

Un giorno ci siamo trovati in aula una signora che, oltre a non essere iscritta al corso, era anche poco in se’. Quando sono andata a prenderla ho trovato un docente e dei partecipanti che, senza fare una piega, stavano ascoltando i quesiti che venivano posti dalla signora. All’uscita tutti, lei compresa, hanno salutato molto cordialmente. Però, abbiamo docenti  e corsisti di qualità…

Fatti come questi capitano più spesso di quanto si possa credere e devo dire che i colleghi sono sempre molto bravi a gestire le criticità (alcune, come l’ultima, anche piuttosto delicate) e un po’ di buon umore aiuta. Cercate alla voce “gestione degli imprevisti” oppure “mettiamoci un po’ di leggerezza che non guasta mai“.

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...