Innovare nella formazione: il BarCamp

Innovazione di prodotto o di processo? La classica riflessione che vale per le aziende manifatturiere vale anche per l’azienda di servizi per cui lavoro.

Ci ho pensato molto e mi è difficile dire quale tipo di innovazione il  BarCamp rappresenti perchè è una metodologia di lavoro ed è un prodotto di per sè ma è anche un’attività che muove azioni e comportamenti che agiscono profondamente nei processi formativi.

Il BarCamp non è cosa particolarmente nuova e, soprattutto, non ce lo siamo inventati noi perchè esiste dal 2005 ed è nato, tanto per cambiare, nella Silicon Valley. Il BarCamp accoglie in modo informale “partecipanti” che si confrontano liberamente adottando pratiche collaborative. In realtà i partecipanti diventano attori più che spettatori e ciascuno può presentare un tema o un progetto su cui discutere. Il BarCamp viene definito una non-conferenza perchè tutti sono protagonisti e l’output si ottiene dall’apprendimento che si genera proprio in quel momento.

Il BarCamp che realizziamo noi dal 2009  è l’Experiential Training BarCamp dove formatori o persone di azienda (non necessariamente provenienti dall’area Risorse Umane) presentano liberamente workshop di formazione esperienziale a cui altrettanto liberamente le persone si iscrivono e sperimentano. La misura del successo di questa iniziativa non è solo nel numero di partecipanti/attori (circa 200 per due giorni) ma anche nel numero di workshop che vengono proposti (più di 30) che vengono schedulati fino a 10 sessioni parallele in slot di 75 minuti per tutto il giorno (alcuni workshop si ripetono).

Servono tanti spazi, indoor e outdoor, e ciascun relatore/partecipante/attore può utilizzare luoghi e strumenti di lavoro vari e diversissimi fra loro: carta e forbici, cavalli, corde da arrampicata, voce per il canto, mani per impastare, meditazione…

La due giorni del BarCamp è una grande opportunità per fare network, per imparare tante cose su se stessi e sugli altri, per cogliere nuove tendenze della formazione esperienziale.  Noi che organizziamo l’evento frequentiamo anche i workshop perchè è un modo per conoscere formatori e per cogliere spunti interessanti da proporre ai nostri clienti.

Perchè mi piace il BarCamp? Perchè tutti si mettono in gioco senza timore, perchè si crea una comunità di apprendimento molto allegra e colorata, perchè si libera tanta creatività ed energia che fa tanto bene quando poi si ritorna alla quotidianità.

Se penso a sostantivi che rappresentino questa iniziativa direi: creatività, energia, positività, apprendimento, collaborazione, divertimento, confronto, comunità, gioco, riflessione, feedback… come si direbbe oggi,”tanta roba” . Guardate un po’:

Photoshow

Video

Che cos’è il BarCamp

Il saluto finale

Annunci

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...